Qui si pensa che il metodo scientifico sia la base del progresso umano; che il relativismo scientifico sia la base della scienza moderna; e che Darwin sia un grande.

Tuesday, August 12, 2008

Leccare a fondo

Appena parte una guerra si accendono i neuroni degli analisti. Che di per sè non sarebbero un male. C'è la parte militare come quella geopolitica.
In Italia però, oltre all'analista quadratico medio, c'è l'analista berlusconiano, quello che esalta la politica estera sconclusionata del nano. Quella delle barzellette e delle pacche sulle spalle. Quella che fa passare per grande statista internazionale un industriale della Brianza, con tutto il rispetto. Quello insomma che scrive questi articoli qui. Per farvi capire che stanno semplicemente leccando, fatevi un giro su tutti i giornali europei o statunitensi, oppure cercate su Google News. E ditemi quanti articoli trovate sull'efficiente e fantastica politica estera italiana. Zero virgola Zero.
Invece ne trovate parecchi sulla nuova villa, sulla ramazza di Napoli e perfino un bell'articolo sulla sua carriera musicale.

3 comments:

AdRiX said...

S.B., detto anche la Mosca Cocchiera :-(

Kagliostro said...

Vabbé, mo' da Wikipedia siamo passati a Googlenews... mah...

Cmq è vero che la politica estera italiana in questo periodo è in vacanza con Frattini alle Seychelles.
PErò diciamocela tutta: paesi come Italia, Spagna etc etc cosa possono contrattare?
Berlusconi è un venditore e finché si tratta di vendere prodotti e fare il padrone di casa è eccezionale.
Ma il prodotto lo devi avere altrimenti che mediazione puoi esercitare?
Del resto quando scoppiò la guerra in Iraq lui rimase come uno stoccafisso, tranne contribuire in un secondo momento alla "ricostruzione" del paese.

Nondimeno fa ridere il patetico attivismo di Prodi che ci ha fiondato in Libano per mettersi in bella mostra con George W. (Che poi lo ha sfanculato per 2 anni di fila).

Insomma meglio stare con i piedi per terra visto che non abbiamo "prodotti da vendere". Meglio rimetterci in sesto e riparlare di politica estera quando avremo qualcosa da dare.

Anonymous said...

Venditore si e di minestre come lo definì chirac: "vendeur de soupes".

Come dire che in italia riesce a vendere quello che vuole compresa la sua immagine di uomo onesto e perseguitato mentre se ci prova all'estero non lo caga nessuno.

Kaglio' non ti dimenticare la pesciata appena presa dal nano sull'iraq.
Se no sembra che le prendeva solo prodi e non è carino da parte tua ometterla.

red