Qui si pensa che il metodo scientifico sia la base del progresso umano; che il relativismo scientifico sia la base della scienza moderna; e che Darwin sia un grande.

Tuesday, August 05, 2008

Kimi ama è sempre lì che conta

In un campionato molto strano, i finnici escono alla fine.

9 comments:

Anonymous said...

Preoccupano tutte quelle vibrazioni sul volante di felipe, hai visto lo scorso gp ?

Poi se arrivi dietro a Glock ci deve pur essere un motivo.

red

Kagliostro said...

Io ho solo notato che stavolta il post l'ha i scritto DOPO la corsa e non prima ;))))))
Cmq l'anno scorso saranno stati pure spiati, ma quest'anno che scuse ci sono per essere dietro ad una MCLAREN così stellare?
Mica tutti gli anni i piloti di testa perdono 17 punti nelle ultime due gare.
Mah...Rikkionen se deve sveglià!

Nino (n1n0) said...

un amico (?) come kagliostro vale un silvio, o almeno un piersilvio!

Peppino said...

Raikkonen ha un culo stellare,altrochè!!!

Ja said...

>Mah...Rikkionen se deve sveglià!

Tralasciando la storpiatura da evidente frustrazione, quanti alti piloti ci sono che hanno fatto 4 volte nelle ultime 5 gare il giro piu' veloce in gara?

>Raikkonen ha un culo stellare,altrochè!!!

Infatti perdere uno scarico con conseguente surriscaldamento del motore e farsi tamponare e' una botta di culo capace di darti vittorie su un piatto d'argento.

>Cmq l'anno scorso saranno stati pure spiati, ma quest'anno che scuse ci sono per essere dietro ad una MCLAREN così stellare

In effetti la McLaren ha la livrea rossa ed e' in testa al campionato costruttori da mesi.

Lo so che il tifo e' regredire all'infanzia, ma un minimo di obiettivita'...

Carletto Darwin said...

Kaglio', l'ho scritto dopo perchè ho avuto un po' da fare...

Kagliostro said...

Ja il giro più veloce può dipendere da tanti fattori, tant'è che un buon numero di volte lo fanno proprio i piloti che durante la gara sono rimasti sotto le loro prestazioni.
E di solito il giro veloce scatta alla fine quando sul circuito ci sono meno macchine, (se) hai pista libera (i piloti di testa a fine gara sono imbottigliati nei sorpassi dei doppiati), il tracciato è più gommato ed i piloti di testa non hanno più nulla da chiedere alla gara se non di risparmiare il motore.
Ma è tutto meno che un indicatore preciso, anzi...
Se ti fa piacere cronometra anche i cambi gommi ed il consumo di chewingum alle macchinette: magari trovi altri motivi per essere felice...

Tralasciamo poi il campionato costruttori: la Ferrari era arrivata ad avere 33 punti di vantaggio sulle avversarie in 8gare. Adesso ne ha solo 11 (rispetto alla MC ha perso 22 punti nelle ultime 3 gare). Semmai è proprio dalla "regressione" nella classifica costruttori ci sono i segnali di un mezzo tracollo Ferrari. Perché non si tratta di uno dei due piloti che va male: ma di entrambi che o non concludono le gare oppure viaggiano sotto tono.

L'unica cosa consolante è che in fin dei conti la Mc Laren di Hamilton in gara non è stata questa "spada" come era sembrata in prova e forse già dal prossimo gran premio.. chissà.

Al momento si può dire che la Ferrari ha avuto un ottimo spunto iniziale ed ha dimostrato di avere una buona macchina. LA McLaren però non è così lontana come pretazioni ed Hamilton è un pilota che corre sempre, commette errori, ma corre.
Rikkio si deve muovere!

Kagliostro said...

Altra piccola considerazione: il campione del mondo in 11 gare ha vinto SOLO 2 volte...
Addirittura Massa ha fatto meglio di lui (3 gare), per non parlare di Hamilton che ha vinto 4 gare...
(inutile guardare ai secondi posti: Raikkonen ne ha SOLO 2 contro l'uno a testa di Massa/Hamilton).

Ja said...

Kagliostro, sei riuscito a dire una minchiata dietro l'altra.

-1 -"Il giro veloce si fa alla fine": forse quando non c'erano i rifornimenti di carburante si facevano alla fine. Da quando ci sono, e non e' passato tantissimo tempo, si fanno di solito verso meta' gara. In genere, quando ne fai tanti, indica che un pilota riesce a essere costante e veloce in gara. La classifica di tutti i tempi dei giri veloci riflette questo:
1.Schumacher 76
2.Prost 41
3.Raikkonen 31(o 32, and counting)
4.Mansell 30
5.Clark 28

Ovviamente tutti piloti velocissimi.
Il fatto che sia finito dietro Glock e' ininfluente, visto che all'Hungaroring e' difficile sorpassare, soprattutto se passi meta' gara dietro Alonso. Certo, il giro piu' veloce non significa niente, ma e' un indicatore di fame. Se ora ne ha gia' 7, vicino al record di 10 del 2005 quando quasi vinse con una vettura inaffidabile, significa che ne ha molta.

-"perfino Massa ha fatto meglio di lui (3 gare), per non parlare di Hamilton che ha vinto 4 gare...
(inutile guardare ai secondi posti: Raikkonen ne ha SOLO 2 contro l'uno a testa di Massa/Hamilton"
Dov'e' tutta questa differenza tra 2,3,4? I conti si fanno sempre alla fine, e CON i secondi e terzi posti. Hamilton l'anno scorso stava vincendo il mondiale coi secondi.

"Raikkonen ne ha SOLO 2 contro l'uno a testa di Massa/Hamilton"

Uno in piu' di ciascuno dei rivali, per una differenza di una manciata di punti in classifica. quindi il discorso sulle vittorie in precedenza che senso logico ha?

-"Hamilton è un pilota che corre sempre, commette errori, ma corre". Corre, certo, tranne quando e' dietro con un problema tecnico o di assetto e il circuito e' lento. So does Raikkonen, so does Alonso, so does Massa, so does Trulli. Where's the beef?

-"Altra piccola considerazione: il campione del mondo in 11 gare ha vinto SOLO 2 volte"
Piccola, appunto. L'anni scorso di questi tempi aveva 3 vittorie, cosa che avrebbe avuto anche adesso senza uno scarico saltato. In piu' e' meglio piazzato.

-"Semmai è proprio dalla "regressione" nella classifica costruttori ci sono i segnali di un mezzo tracollo Ferrari"

E' lo sport competitivo, bellezza. 33 sono tanti, 11 abbastanza, basta averne 1 in piu' alla fine ed e' questa la differenza tra tracollo e trionfo.

Kaglio', datti all'ippica, anzi no, datti al calcio, l'ippica e' una scienza :-)